Perchè vegan

Home » essere vegan
Perchè vegan 2017-05-15T21:57:36+00:00

Ma cosa si intende esattamente con essere vegan?

Essere vegan vuol dire non mangiare animali, semplicemente per la sola ragione di non uccidere!

Cosa NON mangia un vegano?

Essere vegan per una persona significa non mangiare alcun cibo animale vale a dire non mangia gli animali stessi, quindi non mangia alcun tipo di carne e alcun tipo di pesce e i loro prodotti, cioè latte, latticini, uova e miele.

E quali sono i motivi di chi sceglie questo stile di vita? 

Tale scelta può avvenire per motivi etici, perché è giusto rispettare la vita degli altri animali e non ucciderli per il nostro piacere personale.

Gli animali sono tutti uguali:

E’ solo questione di abitudine, infatti molte persone provano orrore per l’abitudine di altri popoli di mangiare cani, gatti, delfini o balene, ma questi animali non soffrono di più degli animali consumati normalmente in Europa. Allo stesso modo, altri popoli provano orrore per la nostra abitudine di mangiare conigli o cavalli, considerati animali d’affezione. Questo ci insegna che, dunque, la differenza sta solo nell’abitudine, non nella morale. Un maiale non è diverso da un cane, un gatto non è diverso da un coniglio, in quanto alla capacità di provare sentimenti, emozioni, paura, gioia, affetto.
Gli animali sono semplicemente tutti uguali.

Ci sono altri motivi per essere vegano?

Dal punto di vista delle motivazioni di questa scelta, si apre invece uno scenario ben più complesso, che coinvolge non solo l’aspetto alimentare, puramente “culinario”, ma tutto lo stile di vita.

Quali sono le altre motivazioni?

Si può scegliere di avere questo stile di vita per ragioni ambientaliste, salutistiche, umanitarie, scegliere di essere vegan significa fare una scelta per l’avvenire, perché non è sostenibile mangiare in altro modo.

Cosa comporta NON seguire una nutrizione vegetale?

In termini ambientali l’impatto è devastante:
Non ci sono abbastanza risorse sulla Terra per nutrire tutti con una dieta basata sul consumo di carne e altri cibi di origine animale. Con l’attuale alimentazione ci stiamo facendo del male con le nostre mani e stiamo distruggendo il pianeta. Essere vegan è nella nostra natura più profonda.

Ma una bistecca che danno può fare alla terra?

Tantissimo danno per ogni kg di carne che si ricava da un animale, lo stesso animale deve mangiare mediamente 15 kg di vegetali, appositamente coltivati. Questo causa uno spreco enorme di terreni fertili, energia, acqua, sostanze chimiche, per produrre soli 5 kg di carne bovina serve tanta acqua quanta ne consuma una famiglia media in un anno.

Ma se non mangio carne e pesce io mi posso ammalare?

Dal punto di vista salutistico secondo molti studi recenti le maggiori cause di morte in Italia sono le malattie cardiache e i tumori. Solo questi due fattori sono la causa di quasi tre decessi su quattro delle morti che avvengono in Italia ogni anno. Eppure, sono anche i fattori più facilmente prevenibili con uno stile di vita corretto, la cui componente principale è una corretta alimentazione a base vegetale. Le linee guida del World Cancer Institute (l’Istituto Mondiale per gli studi sul Cancro) raccomandano di “prediligere” diete basate su alimenti vegetali. Esse comprendono un’ampia varietà di verdura, frutta, legumi e carboidrati poco raffinati. È chiaro dunque che una modifica delle abitudini alimentari con un drastico aumento di cereali, legumi, verdura e frutta è l’unica strada che può salvarci dalle “malattie del benessere”.

Ma essere vegan è nel nostro DNA?

È la cosa più naturale del mondo è una propria responsabilità, dipende solo da noi. L’uomo è frugifero lo dimostra che non abbiamo canini sviluppati per strappare la carne, non abbiamo artigli e la nostra mandibola è mobile non è fissa come quella di un predatore. Il nostro apparato digerente ha oltre 6 metri di intestino, gli alimenti nel passaggio attraverso il tratto intestinale subiscono il processo della putrefazione. Questo fenomeno assorbe energia al nostro corpo, diversamente i predatori ne hanno due/tre per smaltire velocemente il cibo. Immaginate di mettere all’aria una mela, un pesce e una bistecca, quale marcirà prima e quale emanerà un cattivo odore? Questo è l’effetto che accade nel nostro corpo. Pensate che l’animale più forte e vicino all’essere umano è vegano, l’orango, l’animale più grande, l’elefante mangia vegetali.

Quindi vivere vegan non vuol dire privarsi di qualcosa, essere vegan, significa rispettare la vita a 360 gradi e non essere complici dei danni arrecati al nostro pianeta e alla nostra salute.

Non serve essere degli eroi: è facile essere vegan.

Vedi anche:

Mission

Contatti

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Condividi la tua esperienza con passioneveg!

[easy-social-share buttons="facebook,twitter,google,pinterest,mail,whatsapp,skype" sharebtn_counter="inside" counters=0 style="icon_hover" message="yes" template="22" point_type="simple"]
Translate »